Ultima modifica: 15 Settembre 2021
Liceo Statale "Ettore Majorana" > Circolari > Ata > Circ. n. 17 – Avviso interno selezione di personale per attività di formazione del personale docente (PNFD) su “Piattaforme di e-learning e nuovi strumenti di didattica inclusiva”.

Circ. n. 17 – Avviso interno selezione di personale per attività di formazione del personale docente (PNFD) su “Piattaforme di e-learning e nuovi strumenti di didattica inclusiva”.

Ai Docenti del Liceo

Al DSGA

Al Personale ATA

Al Sito Web di Istituto

Oggetto: Avviso interno di selezione per il reclutamento di un progettista, uno o più esperti e di n° 1 tutor ai fini dell’affidamento di incarico per attività di formazione del personale docente (PNFD) di questo Liceo su “Piattaforme di e-learning e nuovi strumenti di didattica inclusiva”. 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Vista la L. 241 7/08/1990 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss. mm. ii.;

Visto il D.lgs. N° 165 del 30 marzo 2001, recante “Norme generali sull’ ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche” e ss. mm. ii.;

Visto il D.P.R n. 275 del 1999 concernete il regolamento recante le norme in materia di autonomia delle Istituzioni scolastiche ai sensi della L. n. 59/1997;

Visto il D.I. 28 agosto 2018 n. 129, ” Regolamento recante Istruzioni generali sulla gestione amministrativo – contabile delle istituzioni;

Visto l’art. 120, comma 2 del Decreto Legge N° 18 del 17 marzo 2020

Vista la legge 13/07/2015 n. 107;

Vista la nota MIUR prot. 49062 del 28/11/2019 che prevede l’assegnazione alle scuole del 60% delle risorse assegnate all’ambito per la formazione docenti;

Visto il Regolamento di istituto per l’attività negoziale;

Visto il Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2019/2022 deliberato dal Collegio docenti e approvato dal Consiglio di Istituto;

Rilevata l’esigenza di organizzare una attività di formazione per i docenti di questo istituto, sulle metodologie e le tecnologie innovative per la didattica a distanza, utile anche nella ripresa delle attività in modalità mista per l’inizio del prossimo anno scolastico;

Ritenuto di dovere procedere all’affidamento fino ad un massimo di n. 1 o 2 incarichi di formatore e di n. 1 tutor per i moduli necessari fino ad un massimo complessivo di 25 ore di formazione;

Considerato che la sottoscrizione definitiva del Contratto Collettivo Nazionale Integrativo (C.C.N.I.), del giorno 23 ottobre 2020, concernente i criteri generali di ripartizione delle risorse per la formazione del personale docente, educativo ed A.T.A. ai sensi dell’art.22, comma 4, lettera a3) del C.C.N.L. del 19 aprile 2018, delinea il quadro di riferimento entro cui realizzare le attività di formazione in servizio per il personale della scuola, per gli anni scolastici 2019/20, 2020/21, 2021/22;

Vista la nota M. I. del 24/11/2020, prot. n. 37467 con la quale si procede da parte del Ministero dell’Istruzione, all’assegnazione delle risorse finanziarie della formazione per l’a. s. 2020-2021 anche al fine di assicurare la necessaria continuità delle iniziative formative in servizio per gli insegnanti;

Considerato che il quadro contrattuale conferma la visione strategica della formazione in servizio come elemento di sviluppo dell’intero sistema educativo e, a tal fine, mette a disposizione di ogni singola unità scolastica una quota garantita delle risorse finanziarie disponibili per far fronte ai bisogni formativi specifici, mentre assegna alle scuole polo per la formazione il compito di realizzare sul territorio le azioni formative di sistema, definite a livello nazionale;

Atteso che la formazione in servizio è finalizzata a migliorare gli esiti di apprendimento degli allievi e la loro piena educazione ad una cittadinanza responsabile, attraverso una duplice strategia:

  1. a) sostenere e sviluppare la ricerca e l’innovazione educativa per migliorare l’azione didattica, la qualità degli ambienti di apprendimento e il benessere dell’organizzazione;
  2. b) promuovere un sistema di opportunità di crescita e sviluppo professionale per tutti gli operatori scolastici e per l’intera comunità scolastica;

Visto che una quota pari al 60% delle risorse finanziarie disponibili sarà assegnata dalle scuole polo per la formazione direttamente ad ogni istituto scolastico, per far fronte alle esigenze di formazione autonomamente deliberate dalle scuole;

Considerato che la centralità delle singole istituzioni scolastiche nei processi di progettazione e realizzazione delle iniziative formative consente di coinvolgere tutto il personale in servizio nella lettura dei bisogni formativi specifici, mentre assegna alle scuole polo per la formazione il compito di realizzare sul territorio le azioni formative di sistema, definite a livello nazionale;

Considerato che questo Liceo, sulla base dei fondi assegnati direttamente dalla scuola polo dell’’Ambito X di Catania, intende adottare un Piano di formazione d’istituto in coerenza con gli obiettivi del PTOF e con i processi di ricerca didattica, educativa e di sviluppo, in sintonia con le priorità e le strategie delineate a livello nazionale;

Considerato, altresì, che nel piano dovranno essere anche considerate le esigenze ed opzioni individuali;

Atteso che il Piano di formazione d’istituto comprende le attività deliberate dal Collegio dei docenti ai sensi dell’art. 66 del C.C.N.L. 2006-2009 e che la singola scuola può progettare le iniziative autonomamente o in reti di scopo, favorendo anche la collaborazione con le Università, gli Istituti di ricerca, e con le Associazioni professionali qualificate e gli Enti accreditati ai sensi della Direttiva n.170/2016;

Considerato che al fine di garantire la diffusione di nuove metodologie di formazione, il Piano di formazione d’istituto potrà comprendere anche iniziative di autoformazione, di formazione tra pari, di ricerca ed innovazione didattica, di ricerca-azione, di attività laboratoriali, di gruppi di approfondimento e miglioramento;

Rilevato che nel Piano sarà comunque necessario precisare le caratteristiche delle attività di formazione, nelle diverse forme che queste potranno assumere, definendo le relative modalità di documentazione e attestazione;

Tutto ciò visto e rilevato,

DETERMINA:

Art. 1- Oggetto dell’avviso

È emanato avviso per la procedura di selezione di n.1 progettista, di n. 1 o 2 docenti esperti formatori, e di n° 1 tutor in servizio presso questa istituzione   scolastica, che gestiscano l’attività diretta e indiretta, per realizzare il seguente intervento formativo:

Modulo Titolo Durata
  Piattaforme di e-learning e nuovi strumenti di didattica inclusiva”. Fino a  N. 25 ore complessive

Art. 2- Compiti del progettista, del formatore e del tutor

Il progettista

Il progettista interviene, sulla base della rilevazione dei bisogni di formazione dei docenti, condotta ex ante, nella fase di progettazione formativa con apposita Uda, articolata in uno o più moduli formativi, garantendo la corrispondenza dell’offerta al fabbisogno rilevato. – Collabora per una valutazione ex post dei risultati prodotti nella struttura dall’evento formativo e sull’efficacia del trasferimento delle competenze nell’innovazione delle prassi metodologico didattiche. A tale figura la responsabilità del progetto, dalla sua ideazione alla sua realizzazione e verifica, il progettista mantiene, quindi, rapporti funzionali e di collaborazione con tutte le altre risorse attivate dal progetto (referente, tutor, docenti) e con tutto le risorse tecniche e/o amministrative della Scuola. In qualità di esperto di processo, possiede sia abilità relazionali sia competenze tecniche specifiche per sviluppare processi di apprendimento.

Il Tutor d’aula

Il tutor d’aula interviene prevalentemente nella gestione dell’attività formativa in aula. Prima dell’inizio del corso, riceve dal progettista ogni informazione necessaria inerente il progetto e i suoi destinatari.

Durante l’attività formativa svolge il seguente ruolo: 

–      svolge attività di tutoring in presenza e/o on line, garantisce che l’attività formativa venga realizzata in modo coerente rispetto alla progettazione iniziale;

–      funge da interfaccia e da mediatore tra la “classe” dei partecipanti e gli esperti/docenti utilizzati;

–      gestisce in autonomia alcune attività didattiche previste dall’intervento (es. attività di esercitazione, lavoro di gruppo, analisi di casi);

–       monitorizza costantemente il clima d’aula e interviene facilitando la comunicazione tra esperti e partecipanti;

–      somministra prove di valutazione in itinere e al termine del percorso di apprendimento, raccoglie i risultati, li elabora e restituisce un report in merito ai risultati conseguiti.

L’esperto formatore

L’esperto formatore avrà il compito di:

  • svolgere una attività formativa, on line e a distanza, sulla base delle esigenze  formative rilevate;
  • predisporre e condividere con tutti i docenti la documentazione dell’attività formativa in oggetto;
  • predisporre una relazione finale sull’attività svolta con indicazione
    • dei giorni e delle ore in cui vengono svolte le lezioni in presenza e/o a distanza;
    • gli argomenti trattati;
    • l’elenco dei docenti.

Le attività formative del modulo saranno svolte in modalità mista, in presenza o on line, mediante webinar, incontri in presenza in modalità laboratoriali, videolezioni sincrone.

Art. 3- Ammissione alla selezione

Può presentare domanda il personale interno in servizio a tempo indeterminato che abbia conoscenza approfondita delle piattaforme digitali ad uso didattico, con particolare riferimento a Moodle e a G-Workspace. La domanda dovrà essere corredata dal curriculum vitae et studiorum, con indicazione dei titoli culturali e professionali e dovrà rispettare le caratteristiche indicate dall’art. 1 della presente determina. La valutazione dei titoli culturali e professionali, nonché della proposta progettuale di formazione, sarà effettuata dal Dirigente Scolastico, mediante una procedura comparativa, in base ai punteggi individuati nella seguente tabella:

CRITERI PUNTEGGIO
A – Laurea (quadriennale

o specialistica/magistrale)

in relazione alla votazione
Fino a 104 /110 – p. 5
Da 105 a 110/110 – p. 8
110/110 e lode – p. 10
B – Titoli p. 2 per ogni titolo (max 10 punti)
–  altra laurea V.O. o equiparata;

–  Dottorato di ricerca;

–  Borse di studio conseguite a seguito di pubblico concorso indetto da Università, C.N.R. ed Enti pubblici di ricerca ed usufruite per almeno un anno;

–  Master, diploma o attestato di corso di specializzazione o di perfezionamento, conseguito presso università in Italia o all’estero, di durata annuale corrispondente a 1.500 ore o 60 crediti con esame individuale finale,

–  Titoli professionali/ Titoli di servizio: Anzianità di servizio nell’Istituto

 
C – Esperienza in PON FESR 2007/13

e 2014/2020

p. 2 per ogni esperienza/competenza

(max. 10 punti)

– Precedenti esperienze in qualità di

Progettista/collaudatore di progetti FESR;

– Precedenti esperienze di

progettazione/collaudo di laboratori informatici; – Precedenti esperienze professionali di progettazione/gestione di progetti europei cofinanziati;

 
D – Competenze specifiche di informatica. p. 1 per ogni titolo, esperienza/competenza (max 5 punti)
Certificazione    di competenze

informatiche:    ECDL, Microsoft

Office Specialist, IC3,  MCAS, ICL, P.E.K.I.T.

Adeguatezza dello sviluppo del progetto, dei materiali didattici e degli strumenti proposti

con gli obiettivi della formazione in oggetto

Da 0 a 10 punti
Innovatività della metodologia proposta Da 0 a 10 punti

 

Art. 4 – Termini e modalità di presentazione delle domande

Per l’ammissione alla selezione, gli aspiranti devono inviare la propria candidatura per una o più figure professionali richieste via mail all’indirizzo  ctps10000@istruzione.it  entro e non oltre le ore 12:00 del 20/09/2021.

Alla domanda dovranno essere allegati:

  • Curriculum vitae formato europeo;
  • Copia del documento di riconoscimento personale.

Art. 5 – Selezione delle domande

La selezione delle domande verrà effettuata dal Dirigente Scolastico mediante procedura comparativa dei titoli secondo i criteri indicati all’art. 3 del presente avviso. Potrà essere individuato e selezionato un candidato anche in presenza di un’unica domanda. A parità di punteggio prevale la minore età.

Art. 6 – Approvazione della graduatoria

Al termine della selezione, la graduatoria provvisoria viene resa nota mediante pubblicazione all’Albo Pretorio del Sito Web dell’Istituzione scolastica. Le graduatorie diventano definitive decorso il settimo giorno dalla data di pubblicazione; entro detto termine di sette giorni dalla pubblicazione, gli interessati possono presentare reclamo avverso la graduatoria provvisoria al Dirigente Scolastico, che deciderà su di esso entro i successivi cinque giorni.

Art. 7 – Periodo di intervento

Le attività richieste dovranno concludersi entro e non oltre la data del 23 ottobre 2021.

Art. 8 – Conferimento degli incarichi

Sulla base della graduatoria di cui all’art. 6 del presente avviso, il Dirigente Scolastico procederà a conferire al candidato vincitore della selezione un incarico di prestazione occasionale in qualità di esperto, mediante apposito provvedimento. Gli incarichi possono essere suddivisi in base ai moduli da realizzare.

Art. 9 – Compenso delle risorse professionali coinvolte

Ai sensi del Decreto Interministeriale 12 ottobre 1995 n. 326, a fronte dell’attività da svolgersi da parte delle figure professionali coinvolte oltre l’orario dell’obbligo, debitamente documentate mediante un apposito registro delle attività e una relazione finale, si prevedono i seguenti compensi:

  • a fronte dell’attività formativa diretta realizzata dall’esperto, verrà riconosciuto il compenso orario lordo stato onnicomprensivo di oneri riflessi di € 41,32, mentre per l’attività formativa indiretta realizzata sempre dall’esperto, verrà riconosciuto il compenso orario lordo stato onnicomprensivo di oneri riflessi di € 27,12;
  • a fronte dell’attività di tutoring realizzata dal tutor d’aula verrà riconosciuto il compenso orario lordo stato onnicomprensivo di oneri riflessi di € 33,17
  • a fronte dell’attività del/degli assistente/i amministrativo/i che con darà /daranno disponibilità ad effettuare ore eccedenti a supporto dell’attività amministrativo contabile relativa al corso di formazione de quo (da comunicarsi a seguito di apposito avviso interno destinato al personale amministrativo), verrà riconosciuto il compenso orario lordo stato onnicomprensivo di oneri riflessi di € 19,24.

Inoltre, è previsto, per la Direzione del corso di formazione da parte del Dirigente scolastico, in orario aggiuntivo al proprio consueto orario di servizio, un compenso orario lordo stato onnicomprensivo di oneri riflessi di € 6,84, mentre per l’attività del Direttore dei SS.GG.AA., pure eccedente il proprio orario di servizio, svolta nell’ambito della gestione amministrativo contabile e nella rendicontazione delle attività formative che saranno state realizzate, è previsto un compenso orario lordo stato onnicomprensivo di oneri riflessi di € 24,54.

Art. 10 – Trattamento dei dati personali

Con riferimento Art. 37 GDPR – Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (UE/2016/679). Il datore di lavoro, Dirigente Scolastica Carmela Maccarrone e Legale Rappresentante dell’Istituzione a se stesso riferita, indicato ai sensi dell’ex D.M. 292, darà pieno assolvimento agli obblighi previsti dal Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 «relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (Regolamento generale sulla protezione dei dati)» (RGPD) in vigore dal 24 maggio 2016 e applicabile a partire dal 25 maggio 2018; la figura del Responsabile dei dati personali è il Sig. Renato Narcisi.

Art. 11 – Responsabile del procedimento

Ai sensi dell’art. 31 del D.lgs. 18 aprile 2016 n. 50 e dell’art. 5 della L. 7 agosto 1990 n. 241, il Responsabile Unico del Procedimento è il Dirigente scolastico, Dott.ssa Carmela Maccarrone.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dott.ssa Carmela Maccarrone

(Firma omessa ai sensi dell’art.3 del D. Lgs n.39/93)

Circ_17_Avviso_reclutamento_personale_Corso_formazione_PNFD_2021